Chi sono?

Partigiano del Web, opinabile opinionista satirico, ateo socialistoide. Attenzione! Preso troppo sul serio posso nuocere gravemente alla salute.

Blog

Società & Politica

Commenti ironici sulla società in cui viviamo e i suoi governanti, e opinabili opinioni satiriche.

Arte & Racconti

Racconti, poesie, introspezioni e altre amenità di una mente contorta e tagliente. Il più delle volte.

TV & Cinema

Pane quotidiano per l’anima di chi è cresciuto tra serie TV e film. Commenti e recensioni.

Tecnologia & Web

Notizie e riflessioni dal mondo digitale: tecnologia e Web dal punto di vista di chi li utilizza.

Interviste

Conversazioni e interviste a personaggi e personalità che mi hanno affascinato nel corso del tempo.

Varie & Eventuali

Articoli e post senza una loro sezione. Così sono finiti in fondo a un cassetto. Insieme ai calzini.

Menu

Team

Sembra incredibile, ma qualche strano pazzoide che voglia collaborare con me l’ho trovato!

Contatti

Per qualsiasi comunicazione, se proprio dovete, potete scrivermi qui. Se potete evitare, meglio.

Preferenze Privacy

Aggiorna le tue preferenze di consenso espresse in precedenza riguardanti Cookie e Privacy.

Login

Accesso al sito per l’autore e altri membri del team che collaborano con VentoTagliente.

5 regole per evitare le trappole al telefono

21 Febbraio 2014 | Società & Politica

Tra le possibili chiamate (vere) del Papa, quelle (false) di Vendola, e le intercettazioni del presidente americano Barack Obama, anche rispondere al telefono può diventare pericoloso: una parola sbagliata, un commento di troppo, una valutazione personale impopolare, e la vostra vita potrebbe precipitare. Dalla perdita del lavoro a quella della fidanzata. Dalla derisione mondiale alla galera. Dallo sputtanamento sui media alla scomunica. Ecco perciò 5 semplici regole per rispondere in totale sicurezza al telefono:

1 – METODO DELLA PROVA DEL NOVE: Estorcere con stratagemmi astuti, senza farsi beccare, particolari che possano essere conosciuti solo dalla persona con cui si crede di parlare.

Es.
TU: Pronto?
LEI: Ciao Gigi, sono la mamma!
TU: Ciao ma’, ti stavo proprio pensando. Senti, mi potresti dire chi è mio padre?
LEI: Gigi, te l’ho già detto: non l’ho mai capito!

2 – METODO DEL RICORDO COMUNE: Nel caso il primo tentativo sia andato male o vi abbia lasciato qualche dubbio, la seconda mossa sarà quella di rievocare episodi recenti, lasciando che sia l’interlocutore a mettere i dettagli…

Es.
TU: Amore, comunque ieri sera è stato bellissimo…
LEI: Sì, è piaciuto anche a me!
TU: Davvero? In quale posizione ti è piaciuto di più?
LEI: Quando l’abbiamo fatto contro il muro…
TU: Ma amore, ieri l’abbiamo fatto solo a letto!
LEI: Ah, ma tu sei Gigi?! Scusa, pensavo di aver chiamato Franco!

3 – METODO DELL’ATTACCO: Se anche il secondo metodo non ha funzionato, basta sotterfugi: attaccate a testa bassa, con sarcasmo e ironia, finché il vostro interlocutore non crollerà.

Es.
LUI: Pronto Gigi, sono papà!
TU: Sì, certo, con quella voce lì! Sei proprio credibile…
LUI: Ma Gigi, che dici?
TU: E poi mio padre ha un piede nella fossa, è malato, che scherzi sono?
LUI: Ma Gigi! I medici dicono…
TU: Morirà da un giorno all’altro e tu fai ‘sti scherzi? Bravo, bravo…
LUI: Aaach…
TU: Papà? Ma sei tu? Papà… Papà! PAPAAAAAAAAAAA’!

4 – METODO MARZULLO: Se il vostro interlocutore è sopravvissuto anche al mio terzo stratagemma, è il momento di restare sul vago: prevenite ogni possibile danno, non concedendo nessuna informazione e rigirando le domande che vi vengono poste…

Es.
LUI: Hai visto l’ultimo bilancio dell’azienda?
TU: Bah, capo, visto è una parolona… Gli ho dato un’occhiata!
LUI: E cosa ne pensi?
TU: Mah, cosa vuole che ne pensi? Lei cosa dice?
LUI: Ma non ti sei fatto un’idea?
TU: Di questi tempi, credo sia meglio non farsi troppe idee.
LUI: Ho capito cosa intendi.
TU: Secondo lei cosa intendevo?

5 – METODO DEFINITIVO: Se siete arrivati fin qui senza ancora aver risolto, siete incappati in un vero osso duro. A questo punto, l’unica soluzione è l’acquisto e l’utilizzo di una segreteria telefonica con un messaggio ben studiato fin nei minimi dettagli!

Es.
SEGR.: Buongiorno, risponde la segreteria telefonica di Gigi. Al momento, Gigi sta lavorando con cura e devozione, per rendere fiero chiunque lo conosca. Quando avrà finito, si recherà a messa e pregherà anche per te. Per questo motivo, al momento non può risponderti al telefono e successivamente non potrà richiamarti. Ti prega tuttavia di lasciare un messaggio dopo il segnale acustico: ti risponderà di persona, non appena vi incontrerete.

Davide Delmiglio

Nasce il 24 ottobre 1985 a Milano con il sogno di fare il cantastorie e si innamora fin dall’infanzia di cinema, letteratura e fumetti. Opinionista ateo socialistoide, diventa partigiano del Web grazie allo pseudonimo di VentoTagliente col quale dà libero sfogo ai pensieri, alle idee e alle idiozie che gli passano per il cervello. Attenzione! Prenderlo troppo sul serio, può nuocere gravemente alla salute.

“Il diritto di opporsi” o semplicemente pietà

È la seconda volta nello stesso mese che vengo piacevolmente sorpreso da un film. Settimana scorsa è successo con Richard Jewell, ieri con...

Richard Jewell e come simpatizzare per un fanatico

Quando sono stato invitato a vedere in anteprima Richard Jewell, l'ultima opera di Clint Eastwood, in uscita nelle sale italiane il 16...

“Piccole donne” torna al cinema nel modo più attuale possibile

Il Piccole donne di Louisa May Alcott è tornato al cinema nella sua sesta trasposizione, questa volta scritto e diretto da Greta Gerwig,...

Joker: una risata chi seppellirà?

Uno dei motti anarchici più famosi di sempre, nato nell'Ottocento, e attribuito dai più a Michail Bakunin, apparso poi sui muri di Parigi...

Perché non parli di Bibbiano?

«Perché non parli di Bibbiano?» «E allora Bibbiano?» «#PDofili, pensate a Bibbiano invece!» «Voi siete quelli del Partito di Bibbiano!» Se...
Share This